La Riserva Naturale del lago di Canterno si trova a nord-est della Provincia di Frosinone, territorialmente è divisa tra i comuni di Ferentino, Trivigliano, Fumone, Fiuggi e Torre Cajetani, e si sviluppa nel versante meridionale dei monti Ernici. 
Nel cuore della riserva si sviluppa il Lago di Canterno che rappresenta l’elemento principale dell’intera area, è un bacino di 2 Km² che si estende da Nord-Ovest a Sud-Est. L’intera zona è interessata da fenomeni geomorfologici carsici, sia superficiali che sotterranei, testimoniati dalla presenza sul territorio di doline, grotte ed inghiottitoi, una delle caratteristiche principali dei paesaggi carsici, è il ridotto sviluppo del reticolo idrografico. Il lago stesso formatosi nei primi decenni del secolo scorso, per la progressiva occlusione del suo unico emissario, l’inghiottitoio Pertuso, rappresenta un prodotto superficiale carsico essendo un lago di dolina. Prima dell’occlusione del suddetto inghiottitoio, con l’accumulo di materiali detritici e alluvionali portati dai vari immissari si registravano riempimenti e svuotamenti periodici, in seguito all’occlusione il lago è stato reso perenne dalla Società Romana, l’attuale ENEL, per utilizzarlo in funzione idroelettrica. 
Image
Image
Image
Le grotte, caratteristiche negli ambienti carsici, sono due, quelle di Madonna della Stella, situate nel versante ovest della Monna e quelle di Corniano, situate ai piedi dell’omonimo monte; per quanto riguarda gli inghiottitoi ce ne sono tre, Bocca di Patoni , la Bocca di Puzziglio, ai piedi del versante settentrionale di M. Barazzo ad una quota di circa 550 m s.l.m. e a poca distanza da questo ad una quota di 530 m s.l.m. la Bocca della Parata.
Le forme arboree iniziano a svilupparsi dal limite di massimo invaso delle acque (550 m s.l.m.), più a valle si trovano latifoglie igrofile come salici (Salix alba e Salix fragilis) e pioppi (Populus alba e Populus nigra ), salendo di quota invece specie mesofite tipiche dell’Appennino, caratterizzate da formazioni boschive di querce rappresentate essenzialmente dal cerro (Quercus cerris) e da boschi misti di latifoglie come il castagno (Castanea sativa), abbondante nella zona nord della riserva verso Fiuggi, il carpino bianco, il carpino nero (Ostrya carpinifolia), la roverella (Quercus pubescens), il ginepro rosso (Juniperus oxicedrus), l’Acero campestre (Acer campestre) e l’orniello (Fraxinus ornus), salendo ancora, le formazioni boscose lasciano posto a forme arbustive rappresentate essenzialmente dal biancospino (Crataegus monogyna). In particolare su Monte Vasciano si trovano il Pino marittimo (Pinus pinaster), il Pino domestico (Pinus pinea) il Pino d’aleppo (Pinus alepensis), il cerro (Quercus cerris) e la Roverella (Quercus pubescens); su Monte Barazzo troviamo prevalentemente il castagno (Castanea sativa); su Colle Jove troviamo il cerro (Quercus cerris) e la roverella (Quecus pubescens) e su Monte Coniano il cerro (Quercus cerris) la roverella (Quercus pubescens) e il Pino nero (Pinus nigra). La Regione Lazio ha individuato due Siti di importanza comunitaria (SIC), una nel versante sud di Monte Porciano (89,6 ettari) ed una nei castagneti di Fiuggi (211,6 ettari) di cui 23,494 ettari ricadono all’interno dell’area protetta. I boschi di conifere su citati (Pino domestico, Pino marittimo e Pino nero), che si trovano su colle Monticchio su Monte Vasciano e sul Monte Corniano sono stati introdotti per azione antropica di rimboschimento.
Un microambiente interessante è offerto dalle siepi, rappresentate essenzialmente da ginestre e da specie appartenenti alla famiglia delle rosacae come i rovi Rubus fruticosus e i biancospini Crataegus monogyna, queste offrono riparo ad animali selvatici e vengono utilizzate da molti uccelli per la deposizione delle uova.
I PRODOTTI del Parco

Nectaris S.s.r.l.

Nectaris nasce dal desiderio di offrire un prodotto genuino, figlio di un ambiente il più incontaminato possibile.
Le uniche aree dove tutto ciò è possibile e garantito sono i Parchi Naturali e le Oasi WWF da dove deriva il nostro miele.


I prodotti Nectaris, oltre che sullo Shop puoi trovarli anche su Amazon e Ebay

Contattaci

NECTARIS S.s.r.l.

Via Giuseppe Garibaldi 80
00012 Guidonia Montecelio
Roma - Italia

Email: info@beenectaris.it

Andrea Bancalà 393 4734767
Ovidiu Ionuț Gogean  333 2211376

P.iva IT 12581271009

Copyright © 2019 | Nectaris s.s.r.l. All Rights Reserved. Design by WalterDesign